HOME > NOVITA'

Covid: Moretti (Pd), da Fedriga bugie su nuovo dpcm

pubblicato il 13 ottobre 2020

 13.10.20 «Sono davvero senza pudore le bugie raccontate da Fedriga che si erge a rappresentante di tutte le Regioni, deformando il parere dato dalla Conferenza delle Regioni sull'ultimo Dpcm, con l'unico scopo di alimentare il conflitto con il governo». Lo afferma il vice capogruppo del Pd, Diego Moretti commentando le dichiarazioni del presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga riguardo al parere della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sul nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri.
«A nome di chi pensa parlare Fedriga quando afferma che c'è stato un parere negativo delle Regioni riguardo al nuovo Dpcm? Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni è stato assolutamente chiaro: attraverso una nota ufficiale ha affermato che “Le misure adottate in queste ore dal Governo sul versante sanità rispondono a richieste e sollecitazioni che le Regioni avevano rivolto all’esecutivo nei giorni scorsi”. Ha parlato inoltre di “parere condizionato ad alcune osservazioni già inviate a Conte e ai ministri Speranza e Boccia”, sulla necessità di prevedere “adeguate forme di ristoro per i settori e le attività economiche che saranno interessati dalle limitazioni introdotte dal decreto, di chiarire e circostanziare al meglio gli ambiti del concetto di “festa” su cui si soffermano alcune disposizioni del provvedimento e di verificare le misure previste in relazione agli aspetti concernenti il trasporto pubblico locale, approfondendo lo scenario di contesto”. Questa è quanto emerso ufficialmente, per cui quelle di Fedriga sono inaccettabili menzogne che non fanno il bene di nessuno, se non per un presunto tornaconto politico».