HOME > NOVITA'

Aquileia: Iacop (Pd), mesi dopo anche la maggioranza si accorge delle dimissioni del direttore della Fondazione

pubblicato il 18 febbraio 2021

18.02.21 «Sembrava finora che fosse solo il Pd ad interessarsi del futuro della fondazione Aquileia, ora anche un consigliere della maggioranza, l’ex di ProgettoFVG Emanuele Zanon, propone una mozione per richiedere a Antonio Zanardi Landi di riprendere le redini dell’ente». Lo dice il Consigliere del Pd in Consiglio Regionale, Franco Iacop, dopo la discussione della mozione 213 sulla presidenza della Fondazione Aquileia.
«Siamo soddisfatti che dopo quattro mesi – continua Iacop – qualcuno si sia accorto, oltre noi, che per il rilancio turistico dopo la pandemia e per sfruttare le importanti risorse economiche a disposizione alla Fondazione serva riempire quel vuoto che l’ambasciatore Zanardi aveva lasciato e che mai la Giunta aveva pensato di sostituire.  La cosa migliore, come da noi più volte detto, sarebbe stato che fosse a prendere quella carica la stessa persona che in questi ultimi anni era riuscito a dare lustro e credibilità alla Fondazione, tanto che lo Stato aveva deciso di affidare all’ente anche il futuro del museo archeologico. Ora però, perché questo possa effettivamente accadere, è necessario che prima la Giunta faccia chiarezza sui veri motivi che avevano spinto l’Ambasciatore a lasciare Aquileia sempre che invece non sia capace di individuare immediatamente un’altra figura d’indiscussa professionalità e credibilità che sappia portare avanti lo straordinario lavoro del presidente Zanardi-Landi»