HOME > NOVITA'

Ristori: Cosolini (Pd), subito nuovo bando per attività escluse

pubblicato il 30 marzo 2021

30.03.21 «La morsa dell'emergenza pandemica, con la crisi dovuta alle restrizioni, sta mettendo in ginocchio sempre più le attività economiche e commerciali, soprattutto quelle escluse dai ristori. Utilizzando le cospicue somme avanzate dal bando appena chiuso, è necessario e urgente mettere a disposizioni ulteriori interventi che comprendano le attività dimenticato tra le quali anche quelle che operano nell’organizzazione di convegni e fiere, e quelle di supporto alle rappresentazioni artistiche».
Lo afferma il consigliere regionale del Pd Roberto Cosolini, che attraverso un'interrogazione chiede l'approvazione di un'ulteriore linea contributiva di ristoro ex legge regionale 1/2021 che ricomprenda tipologie di attività escluse dai contributi a fondo perduto stabiliti dalla prima linea contributiva della medesima legge.
«Ieri si è chiuso il termine per accedere ai ristori regionali e dalle prime rilevazioni risulta che le domande complessive non esauriscono i 22 milioni messi a disposizione attraverso la linea contributiva prevista dalla legge 1 del 2021, anzi sono avanzate somme consistenti. Proprio per questo è necessario intervenire in maniera urgente sulle attività escluse dalla Giunta»