HOME > NOVITA'

Migranti: Codega, in Fvg nessuna invasione ma responsabilità della gestione dei richiedenti asilo

pubblicato il 08 febbraio 2017

TRIESTE (08.02.17). «Nella nostra regione non c'è nessuna invasione, ma un'equa distribuzione dei richiedenti asilo. Zilli continua a parlare di sedicenti profughi veicolando notizie decisamente false e distorte, infatti circa il 90 per cento dei richiedenti asilo presenti in Fvg ottengo alla fine dei diversi gradi di verifiche uno dei tre livelli di protezione internazionale. Il 60 per cento direttamente dalla commissione territoriale di Gorizia, il restante 30 per cento nei due successivi livelli di verifica (tribunale e corte d'appello)». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Franco Codega replicando alle dichiarazioni della consigliera Barbara Zilli in tema di immigrazione.
«Riguardo alla quota di accoglienza prevista per i Comuni del Fvg nell'accordo nazionale Anci (2,5 per mille) ci si deve mettere d'accordo: primo, non si può essere contro la distribuzione diffusa e poi lamentarsi dei maxi aggregati della Cavarzerani di Udine e del Cara di Gradisca; in secondo luogo non si può chiedere all'Europa la ricollocazione obbligatoria nei vari paesi dei richiedenti asilo e rifiutarla all'interno dei Comuni della nostra regione. Per questi motivi – conclude Codega – non siamo di fronte a un'invasione, ma siamo chiamati a un'intelligente e civile gestione nei confronti di chi fugge da situazioni drammatiche».