HOME > NOVITA'

Lavoro: Codega, il cdx prima ci ha gettato nel baratro, ora ci fa le prediche

pubblicato il 24 marzo 2017

TRIESTE (24.03.17). «Gli occupati in regione, con questa amministrazione, sono passati dai 490mila del secondo trimestre 2013 ai 501mila di fine 2016. La predica quindi non ci può venire da quelle forze politiche che quando erano a capo della regione , hanno visto calare gli occupati dai 518.000 del 2008 ai 490.000 del secondo trimestre 2013». A dirlo è il presidente della VI commissione, Franco Codega (Pd) in replica alle dichiarazioni di Mara Piccin sul ddl Attiva Giovani. «Piccin, come altri suoi colleghi di centrodestra, prende di mira il ddl Attiva Giovani accusandoci di propaganda. Tali affermazioni nascono da una disinformazione completa sull'argomento» sostiene Codega. «La Regione, in questi anni, ha messo in campo un'azione molto forte sul piano delle politiche attive per il lavoro, rivolta ai giovani, ma non solo. Il progetto Pipol ha avuto 40 mila iscritti in questi anni, di cui la metà erano appunto i cosiddetti Neet. Siamo inoltre intervenuti con sgravi fiscali alle imprese, bonus occupazionali, tirocini professionali e inoltre, con l'attività rinnovata e potenziata dei Centri per l'impiego». E ancora, prosegue Codega, «la Regione ha sostenuto con forza il sistema dell'Istruzione e della Formazione professionale. E i risultati si sono visti: gli occupati in regione sono infatti passati dai 490mila del secondo trimestre 2013 ai 501mila della fine 2016. Inoltre i Neet sono calati dai 28.570 del 2015 ai 27.358 del 2016. È sufficiente? No, e per questo mettiamo in campo ancora “Attiva giovani”. Quindi – conclude Codega – la smetta il centrodestra di predicare quando loro prima ci hanno gettati nel baratro».