HOME > NOVITA'

Invecchiamento attivo: Bagatin, nuovi incontri per programmare l'attività

pubblicato il 03 luglio 2017

TRIESTE (03.07.17). Dall'approvazione nel 2014 alla sua progressiva applicazione, la legge sull'invecchiamento attivo prosegue con la sua operatività a favore della fascia di popolazione degli ultra sessantacinquenni. Tra domani e mercoledì 5 si terranno una serie di incontri per fare un resoconto dei primi 6 mesi del 2017, presentare il secondo semestre dell'anno e avviare dei ragionamenti per il 2018.
Domani mattina a Pordenone nell'auditorium della Regione in via Roma, dalle 9.30 alle 12, il pomeriggio a Udine nell'area di rappresentanza di via Sabbadini dalle 15 alle 19 e mercoledì mattina a Trieste nella sala Tessitori dalle 9.30 alle 12, si terranno dunque tre incontri durante i quali la consigliera regionale del Pd, Renata Bagatin, vicepresidente della 3ª commissione e coordinatrice del tavolo sull'invecchiamento attivo, insieme ai dirigenti delle varie direzioni regionale e del ricercatore dell'Ires Fvg, Paolo Molinari incontreranno le organizzazioni sindacali dei pensionati, le associazioni di volontariato, le università della terza e libera età dei rispettivi territori, i presidenti delle Uti e Federsanità Anci.
«A tutti questi soggetti – commenta Bagatin – oltre a presentare un consuntivo dei primi sei mesi dell'anno e raccogliere le proposte per i successi sei mesi, chiederemo un contributo per l'elaborazione del programma 2018. Inoltre verrà presentato il portale della Regione sull'invecchiamento attivo che servirà a mettere in rete le associazioni». Al termine di questi incontri, conclude Bagatin, «ci sarà un'ulteriore apposito incontro con le università per gli anziani per iniziare con loro un percorso di modifica legislativa alla legge sull'università della terza età».