Bagatin: Invecchiamento attivo, nuove opportunità per anziani da Regione FVG
TRIESTE (23.11.15). «Partendo dalla logica della riforma sanitaria, ossia la centralità della persona, la figura dell'anziano verrà ancor più valorizzata proprio grazie alla legge sull'invecchiamento attivo che offrirà un nuovo ventaglio di possibilità per la valorizzazione nella società. Con questa nuova normativa rendiamo effettiva l'autonomia e l'indipendenza personale attraverso forme di istruzione, nuova formazione, ampliamento delle conoscenze su percorsi di vita nell'età anziana». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Renata Bagatin, vicepresidente della III commissione Sanità, in occasione della presentazione delle linee strategiche per la programmazione triennale relative alla legge sull’invecchiamento attivo, che si è tenuta nel palazzo della Regione di piazza Unità d’Italia a Trieste. Bagatin, prima firmataria della legge 22 del 2014 ha introdotto il convegno al quale hanno preso parte gli assessori coinvolti nel progetto: quello alla Salute, Maria Sandra Telesca, al Lavoro e Formazione, Loredana Panariti, alle Infrastrutture e Mobilità, Mariagrazia Santoro, e alla Cultura, Gianni Torrenti. Accanto agli assessori sono intervenuti Ketty Segatti, della direzione Formazione e innovazione, in collegamento da Bruxelles Lucilla Sioli, della Commissione europea e Luisa Poclen, dell'ufficio di collegamento del Fvg a Bruxelles.