HOME > DOCUMENTI

CONFICONI: Interruzione servizio Guardia Medica nel Friuli Occidentale

pubblicato il 07 luglio 2021

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA IN COMMISSIONE
 
Oggetto: Interruzione servizio Guardia Medica nel Friuli Occidentale
 
Evidenziato da più parti che in diverse realtà del Friuli Occidentale, compreso il capoluogo, la guardia medica è rimasta scoperta causando disagi alla popolazione costretta a intasare il pronto soccorso anche per interventi minimali legati al pagamento del ticket;
Appresa a mezzo stampa la volontà di razionalizzare il servizio di continuità assistenziale in seguito all’ormai prossima apertura della Cittadella della Salute di Pordenone dove traslocheranno gli ambulatori attualmente attivi in Casa Serena e nell’RSA di Roveredo in Piano;
Richiamato che l’annunciata riorganizzazione della guardia medica, prevedendo che i cittadini debbano rivolgersi al servizio del loro ambito, avrà ripercussioni anche per gli abitanti di Aviano e di Fontanafredda;
Tutto ciò premesso, il sottoscritto consigliere regionale interroga l’Assessore regionale competente per conoscere:
- per quanto tempo il servizio di guardia medica è stato interrotto nelle diverse sedi di pertinenza dell’Asfo;
- quale sia la situazione dell’organico medico attualmente a disposizione ovvero se verranno riconvertiti i medici ora impegnati nelle Usca per fronteggiare l’emergenza covid;
- se e quando verrà garantito il servizio di guardia medica in ogni distretto.

Nicola Conficoni 
 
Trieste, 7 luglio 2021
 
Allegato: Interrogazione a risposta in Commissione interruzione servizio guardia medica