HOME > DOCUMENTI

CONFICONI: Carenza personale e problematiche nei servizi di salute mentale del Pordenonese: come interverrà la Giunta Regionale?

pubblicato il 08 novembre 2019

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA 
 
OGGETTO: “Carenza personale e problematiche nei servizi di salute mentale del Pordenonese: come interverrà la Giunta Regionale?”
 
Ricordato che le persone che soffrono di patologie legate alla salute mentale nella Provincia di Pordenone sono circa 5000, di cui 1500 ad alto carico sanitario;
Rilevato che alcune associazioni e realtà del settore hanno recentemente denunciato un progressivo impoverimento dei servizi, dei finanziamenti e del personale;
Considerato che i CSM di Sacile e di Maniago-Spilimbergo non operano sulle 24 ore e a San Vito al Tagliamento manca il centro disturbi alimentari;
Rilevato che i pensionamenti degli ultimi anni hanno lasciato scoperti tre posti di dirigente medico, di tre posti di psicologo e mancano almeno 5 assistenti sociali e 6 infermieri;
Considerato che nella nostra Regione i servizi per la salute mentale sono stato fino ad ora un modello organizzativo da esempio anche per altre realtà, ma è indispensabile che tutti gli organici siano al completo per un servizio efficiente;
INTERROGA LA GIUNTA REGIONALE
Per sapere cosa intende fare la Regione per garantire ed ampliare i servizi di salute mentale nel pordenonese e come intende sopperire alla carenza di personale segnalata anche nelle recenti audizioni della III Commissione.
 
 Nicola Conficoni
 
Trieste, 8 Novembre 2019