HOME > NOVITA'

Migranti: Da Giau (Pd), da Roma sentenza storica, respingimenti sono cause di violenze

pubblicato il 21 gennaio 2021

21.01.21 «I respingimenti sono l'origine delle violenze che si stanno perpetrando sulla rotta balcanica. Bene, quindi, la posizione del Pd nazionale, con cui abbiamo interloquito in questi mesi, che attraverso il responsabile Iniziativa politica, Nicola Oddati e il responsabile Forum Immigrazione, Marco Pacciotti, ha definito un fatto importante e ineludibile l'ordinanza del tribunale di Roma con la quale si definisce illegittima la prassi dei respingimenti informali fra Italia e Slovenia e ha chiesto il rispetto delle leggi senza alcuna deroga». Lo afferma la consigliera regionale del Pd, Chiara Da Giau commentando l'ordinanza del Tribunale ordinario di Roma - Sezione diritti della persona e immigrazione, con la quale ha stabilito che in materia di respingimenti, “la prassi adottata...in attuazione dell'accordo bilaterale con la Slovenia è illegittima sotto molteplici profili”.
«Quello di questi giorni è un pronunciamento storico, il primo di questo genere, che farà giurisprudenza e confidiamo ponga fine a una prassi che rappresentava una vergogna per la nostra regione e un peso sulla nostra coscienza. Altre sono le modalità con cui deve essere affrontata la gestione dei flussi migratori via terra. Serve una posizione forte del nostro governo e un autorevole coinvolgimento dell’Europa che deve far rispettare le regole che essa stessa si è data e non transigere sul rispetto dei diritti e delle persone entro i propri confini. I richiedenti asilo non devono essere trattati come merce indesiderata da rendere al mittente».