HOME > NOVITA'

Covid: Santoro (Pd), vaccinazioni su disabili lasciano troppe perplessità

pubblicato il 10 febbraio 2021

10.02.21 «La campagna vaccinale sugli ultraottantenni è senz'altro necessaria, ma l'intervento che la Regione ha pensato sulle persone con fragilità e disabilità che non abbiano 80 anni lascia troppe perplessità su modalità e tempi». Lo afferma la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro, componente della 3ª commissione Salute, commentando la campagna vaccinale riservata agli ultraottantenni, illustrata dal presidente del Fvg Massimiliano Fedriga e dall'assessore alla Salute, Riccardo Riccardi.
«Solo pochi giorni fa, il commissario per l'emergenza, Arcuri ha chiarito che questa categoria di persone sarebbe dovuta rientrare nella prima fase, ma alle singole Regioni spetta il compito di recepire queste indicazioni che troviamo, peraltro, riportate come informativa sul sito del ministero della Salute. In altre Regioni come il Lazio, la campagna vaccinale è stata quindi avviata affiancando agli ultra ottantenni anche persone fragili e con disabilità, perché non è possibile farlo anche in Fvg? Infine, riteniamo opportuno prendere in considerazione che rientrino tra i soggetti da vaccinare prima di altri, i “caregiver”, familiari o meno, che assistono un loro congiunto o persona vicina, ammalata o disabile».