HOME > NOVITA'

Trasporti Fs: Santoro (Pd), Regione scarica cittadini Udine sud che chiedono barriere anti rumore

pubblicato il 28 aprile 2021

28.04.21 «Per i voli pindarici e le promesse di grandi opere la giunta Fedriga è sempre pronta a mostrarsi attiva e protagonista, ma quando gli si chiede aiuto per risolvere un problema, allora la colpa finisce sempre su altri. Così è successo ai cittadini di Udine sud che esasperati dai rumori dei treni in transito hanno chiesto un intervento con barriere antirumore. Peccato che la risposta sia stata l'ennesimo scaricabarile». Lo afferma la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro che attraverso un'interrogazione alla giunta regionale ha portato in Aula le problematiche rilevate da un comitato di cittadini di Udine, relative ai rumori causati dai treni in transito nella tratta ferroviaria a sud della città.
«La situazione di forte disagio denunciata dai cittadini residenti nelle vicinanze della linea ferroviaria di Udine sud, costretti a convivere con forti rumori provocati dai treni in transito, resta sospesa nel limbo. Alla richiesta di realizzare dei pannelli anti rumore vicino alle case, l'assessore Pizzimenti, anziché farsi realmente parte attiva, butta la palla in tribuna rimandando tutto a un programma nazionale finanziato con risorse statali e che al momento risulterebbe in forte ritardo» denuncia Santoro. «Da parte di chi amministra una Regione autonoma, ma anche da parte dell'amministrazione comunale di Udine, ci si aspetta la tutela dei propri cittadini, in questo caso attraverso un'interlocuzione con Rfi, ma è evidente, anche per come sono state gestite altre partite, che non la capacità di interloquire è ben lontana dal loro metodo di governo, con buona pace dei cittadini che restano con le loro difficoltà».