HOME > NOVITA'

Dl Sostegni: Moretti (Pd), fondi a montagna Fvg è frutto di scelta collettiva, la Lega non si metta cappelli

pubblicato il 13 maggio 2021

13.05.21 «La Lega la smetta con la demagogia, mettendosi il “cappello” governativo quando gli conviene e criticando lo stesso quando c'è qualcosa che non gli aggrada o non è in linea con la loro propaganda. Ora che la montagna del Fvg riceve 10 milioni, secondo le narrazioni della Lega, il merito sarebbe tutto loro; sono gli stessi che in Consiglio dei Ministri si sono astenuti in occasione dell'approvazione del Dl Covid e minacciavano la crisi: siano seri e coerenti nei loro comportamenti». Lo afferma il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Diego Moretti commentando le dichiarazioni del segretario della Lega, Matteo Salvini riguardo ai 10 milioni destinati al Fvg per la montagna, attraverso il Dl Sostegni.
«Il governo Draghi, come tutte le istituzioni collegiali, decide ovviamente in maniera condivisa le azioni da portare avanti. Il fatto che la Lega stia nel Consiglio dei ministri non è un buon motivo per prendersi la primogenitura di un atto che è riferibile a un intero governo, non certo alla singola azione di qualcuno. Quindi la smettano i leghisti di prendersi meriti, quando questi sono collettivi e non certo individuali. In Regione, invece, avrebbero fatto bene ad ascoltarci quando abbiamo proposto che nel “Recovery fund regionale” vi sia un’attenzione particolare alle aree interne, nel documento della Giunta regionale di ciò non vi è traccia».