HOME > NOVITA'

Sanità: Gruppo Pd, vicenda Sores senza risposte, un danno per campagna vaccinale

pubblicato il 03 giugno 2021

03.06.21 «Sulla vicenda legata alla guida della Sores restano punti interrogativi. Riccardi non ha dato risposte sulla sospensione del concorso già indetto e sulla conseguente nomina di De Monte, né tantomeno sulla sua mancata vaccinazione, tentando di trascinare la questione su aspetti personali legati al curriculum che nessuno ha mai messo in discussione. Resta purtroppo un segnale negativo che danneggia la campagna vaccinale, che certamente non potevamo permetterci». Lo affermano i consiglieri regionali del Pd, Roberto Cosolini, Mariagrazia Santoro e Nicola Conficoni a margine dell'audizione dell'assessore alla Salute, Riccardo Riccardi e del direttore generale dell'Azienda regionale di coordinamento per la salute(Arcs), Giuseppe Tonutti, sulle procedure adottate per la nomina del nuovo direttore della Struttura operativa regionale di emergenza sanitaria (Sores). «Un concorso avviato e poi sospeso afavore di un incarico diretto con motivazioni decisamente fragili econtraddittorie, spiegazioni confuse sulla scelta a oggi di non vaccinarsi di un medico chiamato a responsabilità importanti. Fedriga e Riccardi annunciano a gran voce l'importanza della vaccinazione e poi di fronte a una situazione come questa manca per giorni una posizione chiara e netta, lasciando aperte le interpretazioni più diverse sulla questione. Solo oggi in Aula, a giorni di distanza da dichiarazioni pubbliche, si è cercato di mettere pezze o correggere affermazioni scomode e confuse, aggiungendo confusione sopra altra confusione e cercando di scaricare responsabilità. A interrogativi posti comunque in modo pacato e argomentato l’assessore ha risposto con toni polemici e sprezzanti, forse per uscire da una evidente difficoltà. L'unico risultato ottenuto è una bolgia in cui la chiarezza è stata del tutto assente a danno dei cittadini del Fvg».