HOME > NOVITA'

Sanità: Conficoni, sostenere servizi territoriali stabilizzando infermieri di comunità

pubblicato il 09 giugno 2021

09.06.21 «La sanità territoriale è uno dei fulcri del sistema salute ed è per questo che riteniamo necessario continuare a rafforzarla investendo anche negli infermieri di comunità, assunti a tempo determinato dalle Aziende per affrontare la pandemia, ma necessari anche nella normale attività di cura dei cittadini». Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Nicola Conficoni, componente della 3ª commissione Salute e firmatario di un'interrogazione rivolta alla Giunta regionale con la quale chiede di rendere nota la situazione contrattuale degli infermieri di comunità assunti dalle Aziende sanitarie territoriali per affrontare la fase Covid e auspicando una loro stabilizzazione.
 
«Grazie al decreto Rilancio, il governo nazionale ha stanziato importanti risorse per l’arruolamento di otto infermieri di comunità ogni 50mila abitanti a sostegno delle attività anti covid, cosa che in Fvg si è tradotta con la previsione di risorse per l'assunzione di ben 193 unità di personale da inquadrare a tempo determinato e poi eventualmente stabilizzare» ricorda Conficoni.
 
«La nostra regione non è nuova a queste esperienze, anche abbiamo esempi positivi in particolare a Trieste e nella Bassa Friulana con gli infermieri di comunità. Per questo – conclude Conficoni – riteniamo fondamentale stabilizzare questi professionisti per accrescere l’integrazione tra i vari operatori sanitari e sociali attivando risorse sul territorio utili a risolvere i problemi legati ai bisogni di salute anche promuovendo l’educazione sanitaria della comunità».