HOME > NOVITA'

Green pass: Moretti, strumento per garantire sicurezza

pubblicato il 21 luglio 2021

21.07.21 «Il green pass è lo strumento per garantire sicurezza e scongiurare nuove chiusure, soprattutto in luoghi affollati. Naturalmente da una parte è importante non mettere in difficoltà commercianti e esercenti, rendendo le verifiche agevoli, dall'altra sarebbe ora che i sovranisti la smettessero di avvelenare il clima con il loro terrorismo psicologico sui vaccini e presunte restrizioni di libertà». Lo afferma il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Fvg, Diego Moretti in merito all'adozione del green pass.
«Mentre in Fvg la politica, tutta, sta dando un ottimo esempio sui vaccini, dai “big” nazionali stiamo assistendo a un pessimo spettacolo: da chi dichiara di aspettare il suo turno e non si è ancora vaccinato (Salvini), e da chi sostiene che gli under 40 non dovrebbero vaccinarsi (il capogruppo di Fdi alla Camera, Lollobrigida), si tratta di uno spettacolo davvero desolante. Come Pd, fin dall'inizio, abbiamo avuto una posizione chiara rispetto al vaccino, convinti che questa sia l'unica strada da seguire per uscire dalla pandemia. Dai sovranisti continuiamo a sentire messaggi contraddittori e titubanti sui vaccini, così come ora sul green pass, dimenticando quanto successo la scorsa estate. Finalmente anche le aziende sanitarie del Fvg hanno iniziato a diffidare quei tanti professionisti sanitari che non si sono vaccinati, mentre ho qualche perplessità sull’obbligatorietà del green pass per entrare sul luogo di lavoro. Che le fabbriche e tanti luoghi di lavoro non siano stati chiusi durante la prima e seconda ondata della pandemia, grazie all'impegno e al sacrificio dei datori di lavoro, dei sindacati e dei lavoratori, è stato sicuramente un bene: che adesso si pensi alla vaccinazione obbligatoria per i lavoratori mi pare francamente una forzatura».