HOME > NOVITA'

Vaccini: Moretti (Pd), solidarietà a preside Monfalcone per attacchi no vax

pubblicato il 26 agosto 2021

 26.08.21 «La deriva che sta prendendo la frangia no vax, tra minacce e intimidazioni, non deve essere sottovalutata: esprimiamo solidarietà e vicinanza al dirigente del liceo Buonarroti di Monfalcone per gli inaccettabili e codardi attacchi no vax ricevuti. Ma accanto alle dovute indagini, di competenza della magistratura e delle forze dell'ordine, dalla politica deve arrivare un segnale forte, attraverso l'obbligatorietà dei vaccini». Lo afferma il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Fvg, Diego Moretti commentando l'atto intimidatorio di matrice no vax subito dal dirigente del liceo Buonarroti di Monfalcone, Vincenzo Caico, che nei giorni scorsi ha ricevuto un busta contenente la foto di una circolare ministeriale che invitava le famiglie a vaccinarsi, con sopra un proiettile.
«Il lavoro di informazione e sensibilizzazione sulla campagna vaccinale che stanno portando avanti in molti anche sul fronte della scuola, è certamente apprezzabile. Ma da parte di chi governa, anche la Regione, è necessario dimostrare concretamente il proprio sostegno. Dopo l'esperienza dello scorso anno e l'oggettivo rallentamento della campagna vaccinale (anche in Fvg) non possiamo abbassare la guardia e quindi indietreggiare. Se non vogliamo rischiare nuovi lockdown serve una presa di posizione forte per la vaccinazione obbligatoria, a partire da chi lavora e opera a contatto con il pubblico. Su questo serve estrema chiarezza, non solo da quella politica che ammicca ai no vax, ma soprattutto a partire dal presidente Fedriga che, assecondando il suo capo Salvini, finora ha tenuto comportamenti non sufficientemente chiari soprattutto nei confronti dei no vax, mai condannati con forza».